La Gonna

Testo di Ornella Vanoni

Qui di seguito puoi leggere il testo della canzone La Gonna di Ornella Vanoni .

Dondolando cammina, chi è
ha la mossa felina, chi è
è più libera lei di una donna.
Ha lo spacco profondo ahi ahi
qualche punto rotondo ohi ohi
chi lo sa se lo sa che è una gonna.
E si liscia, si modella,
fruscia ed esci in passerella.
Lo faceva già la nonna,
che era proprio una gran gonna.

Ciondolando sornione, ma chi
stava lì sul portone, ah sì
pantaloni notò quella gonna.
E le disse turbato, ohibò
lei è tutta di seta lo so
se lo vuole sarà la mia gonna.
Lei decise "niente male
quasi quasi, mi lascio andare".
Lo faceva già la nonna
che era proprio una gran gonna.

Poi, volere o no,
vuoi, a volte è bello essere donna
vai, non c'entri tu
ma la tua gonna...

Son passate tre ore, di già
ha cambiato colore, ma va
stropicciata qua e là quella gonna.
D'improvviso s'è aperta oplà
e s'è fatta più corta voilà
quasi inutile ormai come gonna.
E' caduta sul tappeto
rivelando il suo segreto
Lo faceva già la nonna,
che era proprio una gran gonna.

Poi, volere o no,
vuoi, e ti conviene fare la donna
vai, non c'entri tu
ma la tua gonna...

Son passate sei ore ma va
non si sente rumore, perché
ora dormono già uomo e donna.
Nell'armadio sfiniti da che
sono ancora abbracciati, ma chi
pantaloni e la sua nuova gonna.