Naso di falco

Testo di Claudio Baglioni

Qui di seguito puoi leggere il testo della canzone Naso di falco di Claudio Baglioni .

fu il sogno di volare solitario là dove soltanto il falco va ma era ancora incerto come un pulcino bagnato in cerca di tornar nel guscio appena nato e di quel falco cacciator di stelle pur non avendo le ali mai gli venne naso e gambe a guadagnare un ramo sospeso e gli occhi andavano lontano e senza peso perché crescono i capelli come l'erba sopra le campagne e se i pesci ed i coralli hanno mai veduto le montagne chi colora una farfalla e se stanno le isole a galla perché il cielo è così azzurro quando l'aria è trasparente e non si tocca se le stelle fanno un carro se la luna ha veramente occhi naso e bocca se l'inferno non esiste non è anche dentro me naso di falco a becco in su sull'albero più alto guarda laggiù chi ha ingannato il cielo ad Ustica chi ha imbiancato Medelin chi ha negato già Timisoara mille aghi nella mente e niente mai risposte se ci fossero due soli che così sarebbe sempre giorno perché pure gli animali non si fanno un fuoco e stanno intorno l'acqua non si può tagliare e se è maschio o femmina il mare se si può scavare un pozzo fino al centro della terra e che si trova e il mio cuore