Modigliani

Testo di Dargen D'amico

Qui di seguito puoi leggere il testo della canzone Modigliani di Dargen D'amico .

Abbiamo tutti il diritto, a una certa ora, di sentirci bene, un'altra persona. Se il pensiero dura più di pochi minuti abbandona il tuo paese di sconosciuti. Impara un'altra lingua, apri le danze, non sei così male per uno che ha perso le speranze! Ma controlla i tuoi fantasmi da tutte le parti, perché per lo meno non feriscano anche altri. La goccia quando cade in bocca fa un rumore, pieno, che ti disseta, e però lei muore.. ..nell'oscurità, medicina per la timidezza meglio del vino, meglio di una pastiglia e mezza! Questo malessere divino cosa mai può essere?! Puzzle di seconda mano, mancano le tessere! Ci vuole più coraggio ad essere brutti, a essere belli e bravi siamo bravi tutti! Siamo dentro alla favola che ci lascia sorridere poco prima di piangere.. ..Modigliani, hai due ore per ridere poi si riprendere a vivere vieni, il vino è già in tavola, ma non bertelo tutto lasciane un po' per me. Amica francese, addio, non so se dirtelo: ma ti amai di un amore puro, indigeno! Poi muore e scorre fine sulla parete nomi e cognomi degli attori alle spalle del prete coprotagonisti in ordine, di importanza! E il pubblico si da di gomito nella stanza: hai visto chi ha amato? Beh, ne ha amate tante, io pensavo il mio ruolo fosse più importante. Nella vita terrena esistono solo comparse occhi sbavati come il cielo, briciole sparse! Triplo della fatica, come la formica! Ma i sacrifici sacri, io non ci credo mica! E sono pieno di buoni amici, ma non miei, se mi baci e mi accoltelli, è tutto ok! Pollice su, perché siamo solo di passaggio la morte è la vita vera il sogno ne è un assaggio! Siamo dentro alla favola che ci lascia sorridere poco prima di piangere.. ..Modigliani, hai due ore per ridere poi si riprendere a vivere vieni, il vino è già in tavola ma non bertelo tutto lasciane un po' per me.