Rime Per Un Sogno

Testo di Fabio Concato

Qui di seguito puoi leggere il testo della canzone Rime Per Un Sogno di Fabio Concato .

Se tu vedessi il cielo che cos’è ci sono stelle grandi come te io che comincio a sognare non lo facevo da un po' due grandi ali stanotte, vedrai, volerò. La terra si allontana dietro me dimenticando tutto, anche te, e volo sulla città ora è un puntino laggiù e volo in alto più forte arrivando nel blu. E allora su, volo più su dove c’è sempre la neve dove la fretta no, nemmeno un po' mi può sfiorare e faccio mille acrobazie senza stancarmi di andare di respirare giù, fermo laggiù, mi guarda il mare un ombrello di nebbia poco in là nasconde qualche cosa, una città forse è Milano o Bangkok forse è Parigi o New York forse è la grande vallata che sogno per me nessuno mai l'ha saputo che c’è e c’è la luna più in là un'altalena che va e la sua luce al ritorno mi accompagnerà. E allora giù, scendo più giù mi sdraio sopra una nuvola nel silenzio giù dove di blu c’è solo il mare e ci sei tu, mi aspetti tu che non hai visto quel cielo, quell'universo blu e non lo sai che so volare. Se tu vedessi il cielo che cos’è ci sono stelle grandi come te io che comincio a sognare non lo facevo da un po' due grandi ali, stanotte vedrai volerò se vuoi volare ci riesci per un po'