Nu Me Pare Overo

Testo di Gianluca Capozzi

Qui di seguito puoi leggere il testo della canzone Nu Me Pare Overo di Gianluca Capozzi .

Il freddo a congelato le mie mani al cuore invece ci ha pensato lei fermando il ritmo lento dei miei battiti andando via per non tornare mai avrei voluto dire dai rimani ma è tardi ormai non può sentirmi più sarà solo un ricordo di domani e forse non la rivedrò mai più ... Nun me pare overo fine a jiere ma chiammate a ritte suonneme stasera mentre mo d'inta sta vita se ne và si è nu suonne me voglie scetta Nun me pare overo adventenne strunzate tutte e cose ca riceve ca nun se firava e stà luntane a me ce crereve e nun saccie pecchè le avrei dato il mondo se l'avesse chiesto ma pecchè chella stella a vulute carè Ancora Nun me pare overo quanta vote amma pazziate ma stasera nun tenevo d'inta l'uocchie chillu sguard e chi a decise già e nun cia mise niente a me lassà La nostra storia come di cristallo si è rotta contro il muro di un addio ci graffiano le scheggie di uno sbaglio ma le ferite sono solo mie il mondo a già il tramonto sulle guancie le lacrime accarezano le mie lo giuro sono le ultime che mangio non amerò più e la colpa è tua Nun me pare overo fine a jiere ma chiammate a ritte suonneme stasera mentre mo d'inta sta vita se ne và si è nu suonne me voglie scetta Nun me pare overo adventenne strunzate tutte e cose ca riceve ca nun se firava e stà luntane a me ce crereve e nun saccie pecchè le avrei dato il mondo se l'avesse chiesto ma pecchè chella stella a vulute carè Ancora Nun me pare overo quanta vote amma pazziate ma stasera nun tenevo d'inta l'uocchie chillu sguard e chi a decise già e nun cia mise niente a me lassà