Si L'avisse Fatte A N'ato

Testo di Gianluca Capozzi

Qui di seguito puoi leggere il testo della canzone Si L'avisse Fatte A N'ato di Gianluca Capozzi .

Con le lacrime agli occhi mi somigli un pò proprio adesso che non ti chiama più ora che non capisci se ti ama o no si pe te nun ce tene proprie cchiù lui che non è peggio di te E' nu mese ca oramai nun se fa senti ma stasera ta chiest se vuo asci ti ripeti una vera donna non lo fa ma stu core curaggie chi cio da siente stu dulore ca te sta faccene chiagnere stasera ie l'aggia già cunusciute proprie quanne me trattate comme fa stasera chillu la Si l'avisse fatte a n'ato tutte sti cose ca faie a me t'avesse già scurdate e nun te venesse cchiu a cerca l'avesse già capite ca tuorne a me telefona sule se ta lassate e me vase p'nun o'penza ma ie sule tante torna a viver p'muri si parle e chillu la Si l'avisse fatte a n'ato tutte sti cose ca faie a me t'avesse già scurdate ma sto ca si po m'puo chiamma sule mo puo capi chelle che m'fatte a me tutto o'male che me sapute rà quanne sule na sera pe pute cape e po ire brava a me caccia ferm stu dulore ca me sta faccene chiagnere stasera fancie na telefonate e diciancelle ca è fernute ca stasera rieste 'nzieme a me Si l'avisse fatte a n'ato tutte sti cose ca faie a me t'avesse già scurdate e nun te venesse cchiu a cerca l'avesse già capite ca tuorne a me telefona sule se ta lassate e me vase p'nun o'penza ma ie sule tante torna a viver p'muri si parle e chillu la Si l'avisse fatte a n'ato tutte sti cose ca faie a me t'avesse già scurdate ma sto ca si po m'puo chiamma