Malinconia d'ottobre

Testo di Lucio Dalla

Qui di seguito puoi leggere il testo della canzone Malinconia d'ottobre di Lucio Dalla .

(Lucio Dalla ? Marco Alemanno) Malinconia d'ottobre per tutto quello che non ho. Un cane passa, piscia e ride e aspetta insieme a me Il tram di mezzanotte Che han cancellato o non c'è più. Adesso chiedo al cane sì, al cane se, Se mi porta lui da te. "Dimenticami, cancellami, tienimi fuori da te, convinciti, rasségnati : questa storia non c'è!" La mia anima nel vaso Da una crepa vola via, va a cercare la sua ombra che, seduta, è rimasta sulle scale di casa tua. Un ladro di passaggio con una certa cortesia Mi chiede : "Hai del fumo?" "Sì, del fuoco, sì" e dopo il furto scappa via. "Rasségnati, rilàssati e non pensare più a lei, abìtuati, prova a convincerti che non c'è solo lei" Nel centro di Lisbona, Seduta al tavolo di un bar, C'è la statua di Pessoa che sembra lì proprio per me "L'amore è mentitore, quando è finto non lo sai ma com'è bello il suo dolore, lo capisci se ce l'hai"