Il Traditore

Testo dei Marta Sui Tubi

Qui di seguito puoi leggere il testo della canzone Il Traditore dei Marta Sui Tubi .

Ho pestato la coda al diavolo Si è girato e mi ha detto: Che ci fai ancora vivo a quest'ora? Dovresti essere già sepolto da tempo! Ho cercato il modo più spettacolare per venirti a trovare E alla fine mi fai pure morire di vecchiaia Eh, sì… mi sarà andata anche bene Ho visto tanta gente agire da morta Quando era ancora in vita E tanti morti tornare a vivere con i miracoli dell'istruzione E tanta vita gettata al vento per inseguire una vita diversa Tira fuori quel trucco per far bei sogni Pensi di avere per me una stanza per sta notte? E non vedi non vedi non vedi come i cani hanno azzannato tutto? Sfrutti tutti ma da me non avrai mai mai niente! L'anima infiocina corpi in centinaia di secoli L'anima si toglie le mutande! In fondo è lassù Che s'è scosso l'animo mio, Odoravo di faggio, di abete, di mosto di vino e delle sue virtù... Ma come fanno le mie radici a non vergognarsi? L'ho chiesto alla scure e alla sua fredda lama, ai tamburi…. e alle facce della gente, Immondi altari e meraviglie per le danze, Qualcuno dice che è immorale solo origliare, Altri dicono che non dovresti esagerare...