Alì Zazà

Testo di Massimo Bubola

Qui di seguito puoi leggere il testo della canzone Alì Zazà di Massimo Bubola .

(testo di M. Bubola, musica di M. Bubola e P. Fabrizi)
A tredici anni, a tredici anni, lasciò il lavoro dal barbiere
a tredici anni, a tredici anni, un baby killer di mestiere
portava ordini e sentenze, portava pacchi ed altre essenze
col motorino e il suo ?cannone», girava come un ape col suo pungiglione.
A quindici anni, quindici anni, era già il boss del suo quartiere
a quindici anni, a quindici anni, nessuno gliela dava a bere
dai negozianti ai trafficanti, dai travestiti agli ambulanti
prendeva un reddito puntuale, chi non pagava allora si voleva male.
Aveva un nome ed un cognome, ma lo chiamavano Alì Zazà
quaranta erano i suoi compagni, tutta la banda, tutta la banda «Carità».
A diciott'anni, a diciott'anni fece uno sgarro a un pezzo grosso
a diciott'anni, a diciott'anni, fu battezzato con il fuoco
venne attirato in un tranello, un chiarimento al vecchio macello
c'era un garante, ed un ostaggio, non gli bastò solo il suo coraggio
Aveva un nome ed un cognome, ma lo chiamavano Alì Zazà
quaranta erano i suoi compagni, tutta la banda, tutta la banda «Carità».
Dopo tre anni, dopo tre anni, chi scommetteva d'averlo visto
al Casinò di Montecarlo o in un bordello a San Domingo
non c'era il corpo non fu mai trovato, nell'imboscata in quel massacro
ma anche questo, io ve lo giuro, non lo darei mai per sicuro.
Aveva un nome ed un cognome, ma lo chiamavano Alì Zazà
quaranta erano i suoi compagni, tutta la banda, tutta la banda «Carità»

Ascolta adesso le tue canzoni preferite

Approfitta adesso della promo: accedi subito a più di 50 milioni di brani, playlist e radio su Amazon Music Unlimited. Puoi ascoltare ovunque e in qualsiasi momento su tutti i tuoi dispositivi preferiti, senza pubblicità. Puoi scaricare la tua musica preferita ed ascoltarla senza connessione ovunque tu sia.

» Prova Amazon Music Unlimited