Moltheni Ridi Irene Ridi

Qui di seguito puoi leggere il testo della canzone Ridi Irene Ridi di Moltheni .

Testo e musica di Umberto Giardini
Mi scivoli via tra le dita
poi anneghi piano in un bicchiere di coca e rum
è strana a tratti coinvolgente
la tua materia grigia intelligente
Guadagni dei punti quando vuoi
riaffiori per cadere poco dopo in apnea
ti accorgi infine che non hai concluso
niente di niente
Quando ti uccidi, tu ti diverti di più
Quando ti uccidi tu ti diverti di più
Quando mi uccidi, ridi, ridi.
Ti affacci al balcone della vita
Ammetti che non hai concluso nulla dal principio
Incollati al tuo divano e
ripeti piano quello che ti piace in tv.
Quando ti uccidi, tu ti diverti di più
Quando ti uccidi tu ti diverti di più
Quando mi uccidi, ridi, ridi.
Prigione o capitale
di uno stato che si chiama Irene (x2).
Prigione o capitale
è strana a tratti coinvolgente
la tua materia grigia intelligente (rip.)