Un Cornetto Ed Un Cachet

Testo di Nicky Nicolai

Qui di seguito puoi leggere il testo della canzone Un Cornetto Ed Un Cachet di Nicky Nicolai .

Che emicrania, che emicrania che ho
Che emicrania, che emicrania che ho
Lei chi è, ma perché guarda qua fissa proprio me
Seduto al banco del bar col mio scotch
Guardo il suo decolté
Ha un vestito aderente che un guanto che dà il ko
Cercherò di affrontare il suo sguardo enigmatico
Dondolando il suo passo effluente come un amanche
Si avvicina e mi strappa il bicchier come un apante
Poi mi prende dal mento, mi alza lo sguardo perché
Già si vede che soffre, di certo, è già cotta di me
Non ti illudere
Neanche per un po' io non ci sto
Prendi il tuo paltò
Qui mi scoppia la testa
E la festa è finita per me
Che emicrania, che emicrania che ho
Che emicrania, che emicrania che ho
Con la faccia da lesso mi fissa, si crede un fi fer
Con la mia spider senza capot farò un figuron
Questa notte mi butto e le chiedo se sale da me
Questa notte ho deciso sarà solo il mio surfer
Non ti illudere
Neanche per un po' io non ci sto
Questa notte ho scelto te
Per darmi dei soldi e comprarmi un cornetto e un cachet
Che emicrania, che emicrania che ho
Che emicrania, che emicrania che jazz
Non arriva, non arriva il cachet
Che emicrania, che emicrania che c'es
Ma che fai il cornetto non c'è
Che emicrania, che emicrania che jazz
Meglio ancora, meglio ancora un cachet
Che emicrania, emicrania di jazz
Ma il finale, ma il finale dov'è
Ma il finale, ma il finale non c'es
Che emicrania nel jazz
Che emicrania nel jazz
Forse questo, forse questo che c'è