Ad Est, Ad Est

Testo dei Nomadi

Qui di seguito puoi leggere il testo della canzone Ad Est, Ad Est dei Nomadi .

Sembrano mani i rami del melo,
sembrano dita che graffiano il cielo,
un conto veloce di quanto possiedo
i soldi di carta e tanta rabbia
per questa vita che si spegne di corsa
come un fuoco di foglie,
come un lampo nel cielo.

Ad est, ad est adesso si va,
ad est, ad est tra gli alberi bianchi,
ad est, ad est ritrover? la vita,
ad est, ad est contro il vento di levante.

Sembrano un eco i rumori del vento,
il corpo risponde, risponde pi? volte
uno sguardo veloce alla mia casa
con tanta rabbia in quei dipinti
rimasti in bianco fra i discorsi di tanti,
in barba ai santi, a tutti i santi.

Ad est, ad est adesso si va,
ad est, ad est l? dove nasce il sole,
ad est, ad est ritrover? la vita,
ad est, ad est perch? non ? finita.

Ad est, ad est adesso si va,
ad est, ad est da dove nasce il sole,
ad est, ad est ritrover? la vita,
ad est, ad est perch? non ? finita.